Accesso Utenti

MORBID PEST - Reditus Culto Janus

 Tornano alla carica i Morbid Pest dopo l'eccellente ''In Tenebris'' dello scorso anno con questo nuovo ''Reditus Culto Janus'' secondo parto distribuito da Ewig Records.

Novità sostanziali nel sound dei Morbid Pest non ce ne sono,i ragazzi vanno avanti sempre con il loro mix bastardo di death e black metal sparato alla velocità della luce (Flaziel alla batteria è un vero e proprio treno); se proprio dobbiamo dare attenzione ai dettagli in queste nuove song troviamo una venatura death leggermente più marcata, effetto procurato con molta probabilità dalla produzione molto più cupa rispetto al precedente lavoro: su ''Reditus'' le chitarre restano in secondo piano rispetto alla batteria e alla voce come sempre pestilenziale (e come potrebbe essere altrimenti visto il nome della band?) di Boia, un vero demone anche alla chitarra.Non mancano gli episodi in italiano, sempre più marchio di fabbrica per questa band (''Sacrificio alla Luna'' e l'autocelebrativa ''Peste Morbosa'').

In conclusione non mi resta da dire che anche stavolta i Morbid Pest non hanno deluso le aspettative, confermando ancora una volta le loro qualità con un disco solido e mai noioso,vista anche la durata ridotta  dello stesso (non supera la mezz'ora). Come al solito, i blacksters incalliti si facciano avanti, gli altri ne stiano alla larga. Onore alla nera Fiamma!