Accesso Utenti

KARMIAN- Karmian

La prima incarnazione della band risale al Marzo 2005 con il nome "When the storm broke". Ne fanno parte Barra (Andrea Baraldi) e Lo zio (Mauro Leone) alle chitarre, Paltro (Simone Paltrinieri) al basso e voce ed infine Niko (Nicolas Badiali) alla batteria. Con questa formazione vengono scritte alcune canzoni che mischiano lo stile hard core vecchia scuola con il thrash metal e dopo circa 6 mesi Paltro decide di lasciare la band per divergenze stilistiche.Sono i primi mesi del 2006 a riportare la luce tra i ragazzi,quando l'arrivo di un nuovo bassista Lars (Valerio Larcier), che fa riacquistare fiducia a vigore alla band. Nuovo stile, nuove canzoni e nuovo nome..... NASCONO I KARMIAN. La band si mette subito alla ricerca di un degno sostituto di Paltro (voce), ma si rende conto che non e' impresa facile. Dopo diverse audizioni non andate a buon fine, trovano in Gibba (Giulio Benatti) la figura ideale per ricoprire tale ruolo. Altra dose di fiducia e i KARMIAN, dopo 5 mesi, sono gia' on stage, e dopo 7 in studio per imprimere su "nastro" la loro prima firma.''Karmian'' è il risultato di tutto questo:cinque tracce di death/thrash metal senza compromessi;si capisce subito dall'iniziale ''Ways of Death'' che questi ragazzi non scherzano affatto,concentrato di thrash e death metal da headbanging assicurato,come la seguente ''Nader Skin'' sparata dritta in faccia all'ascoltatore e dal refrain da pogo sfrenato.Si rallenta un pò con ''Silent Scream'' (no,non è la cover degli Slayer) dal vago sapore megadethiano soprattutto nei solos;con ''Welcome Warriors'' si torna a pogare,coi suoi tempi veloci spazza via tutto ciò che si trova davanti,letteralmente devastante,un canzone che sicuramente renderà molto bene in sede live.Un pò più canonica invece è la conclusiva ''Lethal Weapon'' cadenzata e con un riff iniziale che pare rubato ai Testament di ''The Gathering'',buona ma leggermente inferiore al resto del disco.

Un buon lavoro da parte dei Karmian,gli unici consigli che mi sento di dare sono quello di trovare una via ancora più personale e riconoscibile e di migliorare la produzione,che li penalizza un pochino,ma è un demo e quindi ci sta.Per ora va bene così,ma aspettiamoci grandi cose dai Karmian in futuro.Ci piacciono molto.