Accesso Utenti

NICKELBACK- Dark Horse

Non esiste niente di più facile al mondo che recensire un disco dei Nickelback. La band,  arrivata al successo planetario 7 anni fa con Silver Side Up (ricordate How You Remind Me?) ha creato una formula vincente che continua ancora a funzionare alla grande. L’ispirazione e la buona qualità compositiva ha aiutato la band a creare i due successivi The Long Road e All The Right Reasons. Quest’ultimo soprattutto, ha avuto un successo eccezionale in termini di vendite e di sound, facendo capire alla band che se c’era qualcosa da modificare si trattava di dettagli. Si può parlare di come la band si sia voluta affidare dopo tanto tempo ad un produttore esterno, il Rober John “Mutt” Lange che ha lavorato con nomi del calibro di AC/DC e Def Leppard, ma ciò che bisogna sottolineare è come la vena compositiva dei quattro canadesi abbia permesso un ennesimo album targato “Nickelback” in cui abbiamo come sempre pezzi più duri che sfrecciano in un rock molto pesante (come la bellissima Burn It To The Ground e Next Go Round), i soliti lenti ben riusciti (If Today Was Your Last Day) e il rock ballabile dell’apertura Something In Your Mouth e del singolone Gotta Be Somebody per un ottimo album che si ascolta molto facilmente, senza grosse sorprese, ma sicuramente senza cadute.    

Track Listing:

1. Something In Your Mouth 3:39

2. Burn It To The Ground 3:31

3. Gotta Be Somebody 4:13

4. I'd Come For You 4:23

5. Next Go Round 3:45

6. Just To Get High 4:02
7. Never Gonna Be Alone 3:47

8. Shakin' Hands 3:40

9. S.E.X. 3:55

10. If Today Was Your Last Day 4:08

11. This Afternoon 4:35