Accesso Utenti

RITUAL OF REBIRTH- Ethical Disillusion

La Liguria e soprattutto Genova nel corso degli anni ha partorito band veramente interessanti: Necrodeath,Sadist (addirittura considerate culto da molti metalhead) ,Spite Extreme Wing,Antropofagus e non ultimi i Ritual of Rebirth,gruppo che attraverso lacerazioni e strappi ed altrettante “rinascite” giunge oggi, grazie alla tenacia di Fabio, chitarrista e principale compositore, al proprio album di debutto consolidata. Il disco, intitolato Ethical Disillusion, è stato registrato e prodotto da Tommy Talamanca (Sadist) ai Nadir Studios di Genova tra novembre 2007 e gennaio 2008, e verrà distribuito da Masterpiece; Trevor (vocalist dei Sadist per chi fosse su Marte negli ultimi dieci anni) si occuperà di promuovere l’album attraverso l’agenzia Nadir Rock.La band è formata da Ale Gorla, alla voce (anche il bassista del progetto The Famili di Trevor) Fabio Palombi alla chitarra ritmica/backing vocals e colonna portante della band da quasi 10 anni (cantante dei Nerve, gruppo di riferimento della scena estrema del capoluogo ligure),Nicola Giordanella al basso, Davide Bruzzi alla chitarra solista e Dani alla batteria. La musica dei Nostri è molto variegata,si passa infatti dal death/thrash a soluzioni più moderne( piace tantissimo l'alternanza scream/growl/clean vocals,che mai cadono nel melenso come nella maggior parte dei gruppi metalcore) con una semplicità disarmante,complice  anche il notevole bagaglio tecnico che si portano dietro;''Shapeless'', ''The Japanese Syndrome'' (dai vaghi richiami ai Meshuggah di''Destroy Erase Improve'') ''Disconnected (aggressività e melodia in un tutt'uno) e ''Last Pulse''(forse la migliore del lotto,con pregevolissimi assoli in pieno thrash metal style),sono tracce che ben definiscono il sound della band.E che dire della produzione del già citato Tommy? Semplicemente perfetta!!Mettetelo al massimo,se non vi esplodono le casse ci manca poco!Consiglierei alla band di osare ancora di più,perchè può permetterselo,ma credo che siano già consci delle loro reali capacità..Non ci resta che dire bravi Ritual of Rebirth!La risposta a chi dice che in Italia non ci sono buone band passa anche da qui.