Accesso Utenti

SUMMER BREEZE 2012: DEEZ NUTS

In tempi in cui è il trend a farla da padrone, anche nella scena hardcore ci vuole coraggio per intitolare il proprio album di debutto ‘Stay True’. I DEEZ NUTS hanno osato farlo nel 2008. E qualche anno dopo bisogna ammettere che hannpo avuto ragione, perché al momento non ci sono rivali all’altezza di questi australiani nella giovane scena hardcore/metalcore.

SUMMER BREZE 2012: ANAAL NATHRAKH

I grandi maestri britannici del caos sonoro ANAAL NATHRAKH stanno tornando per radere al suolo il SUMMER BREEZE per la seconda volta dopo il 2009. I selvaggi blast beat e gli incessanti riff degli ANAAL NATHRAKH non lasciano niente sulla propria strada se non terra bruciata.

SUMMER BREEZE 2012: SIX FEET UNDER

Per la terza volta – dopo il 2004 e il 2008 – i SIX FEET UNDER faranno a pezzi il SUMMER BREEZE con grugniti e groove. Chris Barnes, probabilmente il growler più brutale della scena, ha messo in piedi una line-up compeltamente nuova attorno a sé, il che è sinonimo di groove death metal diretto.

SUMMER BREEZE 2012: SUBWAY TO SALLY

Questa band non poteva mancare in alcun modo al 15mo anniversario del SUMMER BREEZE Open Air. Si potrebbe quasi dire che i SUBWAY TO SALLY appartengono all’inventario del festival.

SUMMER BREEZE 2012: NAPALM DEATH

I NAPALM DEATH stanno venendo ancora una volta a radere al suolo il SUMMER BREEZE. Nel 2012 gli inventori del grindcore non hanno perso il loro impatto e la loro inimitabile aggressività.