Accesso Utenti

BRUTAL ASSAULT 2016: UN AGGIORNAMENTO MASSICCIO DI LINEUP!

Satyricon

La prima band in questa nuova manciata arriva dal Belgio ed è capitanata da Sven Caluwé - Sì, stiamo parlando dei macellai degli ABORTED! Ritorneranno gli ARCH ENEMY al festival dopo diversi anni, questa volta però con la famosa frontwoman dalla chioma blu Alissa White-Gluz! Siamo estremamente fieri di dare il benvenuto ai maestri svizzeri del technical thrash metal CORONER, che saranno parte del nostro festival per la prima volta! I pionieri della scena di Gothenburg DARK TRANQUILLITY suoneranno al Brutal Assault 2016 come anche una delle band più cool della scena estrema attuale ESKIMO CALLBOY. Per gli amanti del death metal old school (soprattutto per quanto riguarda le sonorità alla Leprosy dei Death) abbiamo in programma i GRUESOME per voi. Per quanto riguarda i fan della musica sperimentale abbiamo due chicche per voi: i francesi HYPNO5E e i norvegesi LEPROUS. Le band dalle atmosfere esoteriche verranno ben rappresentate dalla leggende portoghesi MOONSPELL e dagli americani NILE. La scena death metal old school made in Florida non sarà rappresentata solo dai GRUESOME ma anche dai co-fondatori del genere, OBITUARY che sono in splendida forma! Nell'aggiornamento precedente vi abbiamo presentato gli Insomnium come melodic death metal band, con questo aggiornamento vi annunciamo che saranno accompagnati dai finnici OMNIUM GATHERUM. Concludiamo per il momento con un trio di black metal bands formate da TAAKE, SATYRICON che per l'occasione suoneranno il set commemorativo di 20esimo anniversario di Nemesis Divina e i SIGH dal Giappone!

Qualcuno di voi potrebbe

pensare che sia per noi un controsenso aver annunciato i TAAKE nella lineup del nostro festival, dato il trascorso della band che ha visto, nel 2007 aver messo in mostra il simbolo del terzo reich. Abbiamo pensato a lungo prima di prendere questa decisione e di invitare la band a suonare al nostro festival, la riflessione è durata almeno due anni. Perché, come tutti saprete, queste cose vanno contro i nostri principi e la nostra politica, sono cose che non dovrebbero appartenere al metal né tantomeno alla vita di tutti i giorni. Quindi noi ci opponiamo ancora alle ideologie di intolleranza, qualsiasi esse siano. In ogni modo, il caso dei TAAKE si presentain maniera differente. La band stessa ha niente in comune con le ideologie politiche né il corso artistico della band è stato fondato su un'ideologia politica. Noi quindi consideriamo quell'incidente nella loro live performance una stupida provocazione da parte del cantante della band, che è stato già punito anni fa. Ognuno di noi ha il diritto di poter cambiare la propria opinione oppure di avere le idee confuse e successivamente di avere la possibilità cambiare la propria strada. Le persecuzioni religiose o razziali sono uno strumento dei regimi non democratici. La band è stata definita come act non politico dal 2008 e ha avuto modo di scusarsi per l'incidente accaduto in diverse occasioni. Così, nove anni dopo l'accaduto noi siamo giunti a credere che quello sia stato uno sbaglio così abbiamo deciso di dare ai TAAKE la possibilità di suonare al Brutal Assault 2016. Se non credeste che la band abbia capito l'errore commesso, vi pregheremo almeno di credere alle nostre parole. Il motto del festival resta sempre contro ogni forma di violenza e intolleranza e tale resterà!