Accesso Utenti

DYSTOPYA

Ciao ragazzi!!!!

Prima di tutto la domanda banale ma essenziale: spiegateci la vostra formazione,e se avete mai affettuato dei cambiamenti!

Ciao e innanzitutto grazie per lo spazio che ci state dedicando.
La nostra band nasce ufficialmente alla fine del 2001 con Luca Ghepardi alla voce, Elio La Greca alla batteria e Ivan Leone alla chitarra.
La ‘line-up’ si chiude definitivamente nel Giugno del 2002 quando si unisce al gruppo Marco Mattioli al basso.
Da quella, ormai abbastanza lontana data, la formazione è sempre la stessa e dobbiamo ammettere che per noi questa è una gran cosa.
L’amalgama del gruppo è solida e fare musica diventa ancora più bello quando la si fa tra gente che si conosce a menadito.
Questo è un vantaggio anche dal vivo, ormai ci conosciamo bene e la resa live ne guadagna notevolmente…non stà a noi dire se siamo bravi o belli da vedere ma sicuramente ci piace fare quello che facciamo e ne siamo ultra convinti.

 

Parlateci ora del vostro sound...
Questa è già una domanda più complicata…non è facile catalogare la nostra musica, diciamo che per grandi linee si può definire thrash metal ma è una definizione che stà abbastanza stretta.
La band si forma decisamente da una radice thrash, tutti e 4 infatti siamo da sempre amanti del genere e nel nostro primo lavoro ‘Alameida’ si sentono forti i richiami a mostri sacri come Pantera e Slayer.
Nonostante ciò, già da ‘Alameida’ ma soprattutto nel nostro nuovo album ‘Always Remember Me’, la nostra musica è difficile da catalogare e a noi piace così…non ci piacciono le etichette.
Dopo anni di presenza nell’underground qualche addetto ai lavori ha provato a definirci ‘post-thrash’, definizione bizzarra ma che ci piace abbastanza.
Noi proponiamo un sound che unisce parti melodiche e a volte anche arpeggiate a sfuriate distorte e martellanti; parti di voci pulite a growl e scream…il risultato?
Beh non stà a noi dirlo…non vi resta che ascoltarci


Nel vostro ultimo album "Always remember me" ci sono stati alcuni cambiamenti rispetto ai precedenti?
A nostro parere in ‘Always Remember Me’ c’è l’anima Dystopya, è il nostro primo full lenght, che arriva dopo anni di maturazione, durante i quali, il nostro sound si è evoluto, affinato e soprattutto adattato a pennello a noi 4…’Always Remember Me’ siamo noi!
Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto e del risultato ottenuto e speriamo che la cosa sia così anche per tutti coloro che ascolteranno il nostro album.

 

Cosa provate quando salite sul palco e iniziate a suonare e cantare? La sensazione che provate è la stessa che vorreste trasmettere al publico?
Suonare dal vivo è la cosa che ci dà più soddisfazione….per gente che fa musica, cosa c’è di più bello che proporla dal vivo?
Quando siamo sul palco è sempre una fortissima emozione, è stupendo, indescrivibile…un mix di carica, rabbia, gioia, entusiasmo…una scarica di adrenalina dritta nel petto, è stupendo!
Lo scambio di emozioni in un concerto però non è a senso unico, noi trasmettiamo al pubblico ma anche loro trasmettono a noi le loro emozioni.
Ed è proprio questo scambio di emozioni tra band e pubblico che ti fa esaltare e capire che la gente percepisce quello che volevi passargli.

 

Cosa significa il nome "Dystopya"?
Innanzitutto la parola corretta che da il significato al nostro nome è ‘dystopia’, noi abbiamo aggiunto una seconda y per motivi prevalentemente grafici.
Il significato della parola distopia è molto filosofeggiante.
Per farla breve, se utopia è il sogno impossibile di raggiungere qualcosa di totalmente perfetto, la distopia è l’opposto; è il sogno impossibile di raggiungere qualcosa di totalmente imperfetto.

 

Quante canzoni potete vantare nel vostro repertorio fino ad ora?
Al momento abbiamo un totale di 12 pezzi pubblicati più gli inediti che avrete il piacere di ascoltare in anteprima nei nostri prossimi live e che speriamo di pubblicare presto.

 

Quale considerereste la migliore, quella che vi ha dato piu motivazioni, piu sensazioni? E come mai ?
Tutte le nostre canzoni ci piacciono molto, sono come dei figli diciamo…le abbiamo create noi, come potrebbero non piacerci?
Ognuno di noi ha le sue preferenze ovviamente, diciamo che i nostri 2 cavalli di battaglia ‘Fog Of Fear’ e ‘Alameida’, sono i pezzi che tutti ci chiedono e ai quali ovviamente siamo particolarmente affezionati.

I vostri gruppi preferiti e dai quali avete avuto ispirazione quali sono???e come mai questa scelta?
Come dicevamo all’inizio dell’intervista, siamo tutti e 4 accumunati da una forte radice thrash metal, più americano che tedesco, nonostante ci piacciano entrambi.
Pantera, Slayer, Metallica, Megadeth, Sepoltura…tutte band che hanno segnato il nostro percorso soprattutto nella fase iniziale.
Poi, col tempo, ognuno di noi ha portato influenze diverse, moderne e non, che hanno contribuito in maniera fondamentale all’evoluzione del sound Dystopya.
Giusto per citarne alcune: Machine Head, Soulfly, Killswich Engage, Disturbed, Fear Factory…ma la musica che ci piace e che ascoltiamo è talmente tanta e varia che è impossibile elencare tutti i gruppi.

 

Oltre al metal e al rock ascoltate anche altri generi musicali?secondo voi essi hanno in un certo modo influenzato i vostro sound?
Chi più, chi meno, noi ascoltiamo di tutto…la musica è bella di principio, poi può piacereti più o meno un genere o l’altro, ma è tutta bella.
Sicuramente alcune delle nostre influenze derivano da ambiti decisamente non metal.
Preferiamo evitare elenchi chilometrici di band e cantanti vari che ascoltiamo, ma uno lo vogliamo citare: Vasco…potete ovviamente non essere d’accordo, ma a nostro parere, le emozioni che riesce a trasmettere quell’uomo sono uniche.

 

Progetti futuri?
‘Always Remember Me’ è uscito a Giugno 2007 e da Settembre partiremo col tour promozionale che speriamo vada alla grande.
Stiamo già lavorando su nuovi pezzi ma diamo tempo al tempo…per ora l’unico progetto è spingere al massimo ‘Always Remember Me’ perché ci piace e ci crediamo molto.
Preparatevi a una serie di live esplosivi!

 

Fate un salutone a tutti ivostri fans e allo staff di BLACKZine.com :STAY METAL RAGAZZI!!!!!
Allo staff di Blackzine.com oltre che un grande saluto anche e soprattutto un grazie per lo spazio concessoci e l’attenzione che ci avete dato…speriamo di avere ancora il piacere in futuro di fare 4 chiacchiere con voi, magari davanti a una bella birra.
Ringraziamo anche tutti i nostri supporters e vi diamo appuntamento ai prossimi live, per una continua e strepitosa scarica di adrenalina.
Mi raccomando, tenete d’occhio il nostro sito [link] e…ci si vede on stage!!!