Accesso Utenti

Andrea (VOLAND)

Siamo riusciti ad intercettare Andrea dei Voland, lo abbiamo legato e messo torchio… ecco cosa gli abbiamo chiesto!

 

ANTIMA_is_MORTIMER: Domanda classica… perchè vi chiamate Voland?

ANDREA: Innanzittutto vorrei ringraziarti per l'interesse nei nostri confronti e per il tuo sbattimento con la BLACKZine, facessero tutti un lavoro come il tuo... rispondo anche a nome di Davide Forotti, che è tutto preso con la preparazione per il suo erasmus. Voland è il nome con cui viene indicato Satana nel libro "Il maestro e Margherita" è un libro un po' "pazzo" antitotalitario, ma nello stesso tempo impregnato di cultura russa, ci sembrava la citazione migliore.

ANTIMA_is_MORTIMER: Nelle vostre song il vostro pensiero fisso è per la Russia, perché tutto questo affiatamento? ANDREA: Il cantante (Davide Forotti) studia russo all'università di lingue straniere di Bergamo ma l'idea di un project sulla storia russa con parti cantate in russo ecc... è arrivata quasi per caso, la prima canzone da noi completata fu "Leningrad" e da lì ci chiedemmo... "perchè non continuare sulla stessa linea"?Era una cosa rara... mai sentita (almeno da noi) e potevamo farla bene bastava sbattersi a cercare musica tradizionale russa, fatti storici e così via

ANTIMA_is_MORTIMER: Le vostre song spesso e volentieri hanno liriche sia in russo che in italiano perchè questo? ANDREA: Beh, decidemmo fin da subito di cantare in italiano perchè è la nostra lingua e la usiamo sicuramente meglio dell'inglese non perchè l'inglese non lo sappiamo, ma perchè solo con la propria lingua madre si può essere veramente espressivi e il russo perchè si cantano fatti riguardanti la storia russa, dunque certe parti, certi cori ecc... devono essere in questa lingua perchè sono, per così dire, la Russia, il popolo russo, o dei personaggi russi che parlano.

ANTIMA_is_MORTIMER: Cosa avete in mente per il vostro prossimo album?
ANDREA: E’ presto per i dettagli, il nostro cantante tornerà a Luglio e allora avremo come priorità trovare delle date live, stampare decentemente il CD, trovare un etichetta ecc... però delle idee le abbiamo già, sarà un concept sulla disfatta dell'ARMIR in Russia e cercheremo di sviluppare tutto ciò che abbiamo imparato da questo primo EP quindi: 1) lavoro sulle melodie 2) lavoro sugli arrangiamenti 3) ricerca della contaminazione fra generi; sarà un lavoro più marcatamente melodico, atmosferico e, in senso lato "prog" ma più non posso dire anzi mi sto prendendo qualche settimana di totale pausa, per non rimanere schiavo delle cose che ho registrato, composto fino ad ora. Bisogna, penso, ritrovare sempre una certa freschezza mentale dopo ogni lavoro. Infatti sto ascoltando, in questo periodo, soprattutto musica classica, blues e roba simile e Davide soprattutto classica e folk europeo

ANTIMA_is_MORTIMER: Portare live la vostra musica mi sembra una cosa molto ambiziosa, dalla difficoltà a reperire i musicisti fino a riuscire ad interpretare le song, il vostro demo sembra una sorte di teatro, come riuscirete a riprodurre tutto sul palco? Userete determinati tipi di luci, scenografie, vestiti?
ANDREA: Guarda, non farmici pensare... se pensi che i tre pezzi nuovi su cui stiamo lavorando sono roba il triplo più orchestrale con una marea di chitarre e voci... noi ci proveremo comunque per la batteria useremo una drum machine se non spunterà fuori un batterista capace, serio e con una mentalità un po' apert… non avremo altra scelta e ti assicuro che a Bergamo il solo fatto di trovare un batterista è arduo, un bassista e un chitarrista bravi li abbiamo già e io farei il tastierista (altra razza introvabile) è chiaro che seguiremo l'esempio di bands come i Blind Guardian, con dei live leggermente diversi dall''incisione poi ci saranno sicuramente problemi di acustica e di atmosfera da sistemare e non sarà semplice. Cmq noi siamo per l'essenzialità: saliremo sul palco in divisa nere coi nostri strumenti e nient'altro, gli orpelli non servono. Riassumento sarà una bella sfida, ci proveremo, vedremo il risultato e valuteremo. Ovviamente cercheremo la perfezione

ANTIMA_is_MORTIMER: Allora speriamo di vincerla la sfida! Avete in mente anche di fare un video/dvd promozionale? ANDREA: Trovaci chi è disposto a farcelo e forse ci penseremo... noi non sappiamo neppure usare una macchina fotografica... immaginati. E poi siamo per l'apparire il meno possibile, vedi anche sul nostro myspace ( [link] niente foto e roba simile. Solo la nostra musica.

ANTIMA_is_MORTIMER: Certo che se mettevate una bella figa con parecchie foto i Voland sarebbero gia una band cult...solo per la figa! Come avete in mente di muovervi riguardo i live? Avete qualcosa di concreto sulle date/luoghi? ANDREA: Guarda, abbiamo dei contatti e delle persone contattabili. Ovviamente finché non tornerà Davide non ha senso porsi il problema! Quindi fino a Luglio/Agosto nisba. Come ci muoveremo? Come ogni band underground siamo disposti ad andare a suonare in ogni buco in cui c'è una persona che ci apprezza. Riceviamo anche molte critiche sai? Però ti dico... i prossimi 5 mesi saranno mesi di riflessione, studio, arrangiamento e se non otterremo i risultati sperati non avrà senso andare dal vivo a far figure di merda. Ma sai, la figa in copertina.... credo che sarebbe più cult metterci un tizio a torso nudo col facepainting in un bosco di notte... con l'immancabile ascia bipenne in mano!!! Ovviamente scherzo. Io ascolto per l'80% black metal estremo, raw black, death estremo, grind... ma ovviamente una band come i Voland farebbe ridere se si presentasse così, con teste di porco e pentacoli. Non c'entra un tubo e poi ripeto: noi siamo per l'essenzialità e la sobrietà

ANTIMA_is_MORTIMER: Come viene vista la vostra musica (ed il metal in generale) nelle vostre zone (Bergamo)? ANDREA: dunque, a Bergamo, anche se potrà sembrarti assurdo, non lo so con esattezza. Molti la apprezzano altri la guardano con sufficienza, altri dicono "sì... interessante" come dire "fa schifo ma non te lo dico in faccia" sai, siamo in giro da 3 mesi, è presto per dirlo. Per quanto riguarda la scena metal di Bergamo beh abbiamo band eccellenti: Thunderstorm (doom metal), Imago Mortis (black metal), Nemesis Inferi (black metal), Spellblast (power metal) e Folkstone (folk metal). C'erano ottime band come i Winter of Souls (doom metal) demo del mese su Metal Hammer, ero stato loro tastierista per qualche mese: persone d'oro e musicisti con le palle e con grande cultura. ah, senza dimenticare i Methedras (trash metal) ma che sono strozzate, come tutti i metallari d'Italia, da un ambiente musicale che non dà spazio a loro e in generale alla musica alternative invece per le cover band e cazzate così c'è sempre spazio.

ANTIMA_is_MORTIMER: Il vostro demo è completamente gratuito e scaricabile online ( [link] ), perchè questa scelta e come vi ponete davanti al music business?
ANDREA: In quanto band underground abbiamo come priorità la diffusione della nostra musica. Di guadagnarci sopra 2/3 euro non ce ne frega niente anche perchè sarebbe veramente una cosa presuntuosa, siamo iscritti alla SIAE e tuteliamo così la paternità dei nostri pezzi, non abbiamo paura di diffonderli l'underground metal italiano, sia i musicisti sia gli ascoltatori, è un ambiente fantastico e non siamo qui a chiedergli soldi.

ANTIMA_is_MORTIMER: Ultima domanda...dopo essere stato immobilizzato e messo sotto torchio da BLACKZine.com cosa vuoi dire ai nostri lettori, ai vostri fans e a quelli che si uniranno a voi come nuovi fans?
ANDREA: Innanzitutto è sempre un piacere rispondere a ogni domanda e a ogni critica, noi siamo sempre qui. Ai nostri "fans", io preferisco chiamarli "amici", chiediamo solo di ascoltarci, diffonderci, recensirci, commentare il nostro myspace ( [link] ) e scaricare i nostri brani (www.reverbnation.com/volandblack ). Per ogni domanda, perplessità, curiosità, critica noi siamo sempre qui per tutti. Un ringraziamento speciale va a quell'idolo di Yonatan "High Elf" Rukhman per averci registrato il CD e ad Andrea della DNA Experimental Records, una net label che sta facendo molto per noi, un fottuto esempio per tutti coloro che amano e promuovono l'underground davvero e non a parole.

Stay Metal!